ninfa

Ninfa dormiente - Ilaria Tuti

Tutti l’aspettavano al varco. 

Ilaria Tuti non ha deluso, non solo non ha deluso gli scettici ma non ha deluso anche i grandi estimatori del primo romanzo, il suo “Fiori sopra l’Inferno”. E se alcuni di noi hanno parlato di sovrascrittura come se il successo di Fiori sopra l’Inferno abbia intimidito l’editor su Ninfa Dormiente, noi troviamo invece che il romanzo regga sotto tutti i punti di vista. E chiamiamo questa sovrascrittura, che sicuramente si nota, rispetto alla prima prova, una sorta di lirismo che ben si accompagna all’aumento della drammaticità via via che la storia procede.

i vagabondi

 I Vagabondi  di Olga Toakrczuk

“Volo da Irkutsk a Mosca. Si decolla da Irkutsk alle otto del mattino e si atterra a Mosca alla stessa ora – otto del mattino dello stesso giorno. Questo è il momento esatto in cui sorge il sole, quindi si vola per tutto il tempo all'alba. Si rimane in questo singolo istante, grande, tranquillo, espanso come la Siberia. Dovrebbe essere il momento per la confessione di un'intera vita. Il tempo scorre all'interno dell'aereo, ma non fuoriesce all'esterno.»

amore che udra

L'amore che dura - Lidia Ravera

Storia di un amore finito, scomposto e ricomposto, vivisezionato ma destinato a non finire veramente perché quando l’amore c’è stato finisce col tornare fuori, perché non è possibile smettere di amarsi anche se il tempo passa e ci cambia.E’ questo l’assunto da cui parte Lidia Ravera, da sempre interessata alle relazioni uomo-donna, a quel motore della vita che è l’amore, alla vita in tutte le sue fasi e stagioni, partendo dall’adolescenza ribelle di “porci con le ali” alla malinconia positiva e vitale del “terzo tempo”.

almarina

 Almarina di Valeria Parrella

 Almarina è una storia d’amore. 
Almarina è una storia d’Amore.
Almarina è due rose legate da uno stesso bisogno. 
Almarina è radici ed erbari dopo, ma prima, è sofferenza a tempo, è due fedi che diventano orecchini, è “bocche piene di fiori selvaggi che stordiscono.”

missiroli

Fedeltà - Marco Missiroli

Sono due le città che fanno da sfondo a questo bel romanzo: Rimini e soprattutto Milano, un omaggio di Missiroli alla sua città natale e a quella in cui vive. Amo Milano ma non la conosco benissimo: leggendo questo libro avrei desiderato essere una milanese doc: inoltrarmi sicura per vie conosciute e familiari, annusare la città, viverla a fondo, come fanno Margherita e Carlo, e tutti i bei personaggi del romanzo, tra cui spiccano in particolare Andrea, sicuro e competente nella sua vita professionale ma estremamente fragile nella sua psicologia; Anna, così giovane a dispetto della sua età, e tutti gli altri, così ben connotati, con le loro peculiarità, i loro punti di forza e le loro debolezze.

salotto

Le recensioni della Libreria del Tempo

Benvenuti a tutti gli appassionati di libri, vi invitiamo a scriverci quale libro vi ha appassionato, quali sono stati i libri che non vi hanno lasciato dormire la notte, quali vi hanno fatto innamorare. 

Scrivete la vostra recensione e mandatela al nostro indirizzo mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vi aspettiamo numerosi.