joel dicker

L'enigma della camera 622 - Joel Dicker

Joël, uno scrittore ginevrino di successo, decide di passare alcuni giorni di riposo al Palace de Verbier, un lussuoso albergo alpino, ignaro della triste vicenda che si è consumata in esso anni addietro. Quindici anni prima, infatti, durante una grande festa per la nomina del nuovo presidente di un’importante banca d’affari, un omicidio nella camera 622 sconvolse la tranquillità dell’hotel.

fiore di roccia

 Fiore di roccia - Ilaria Tuti

“Indica il fossato che abbiamo appena attraversato e che tra poco percorrerò a ritroso per tornare alla vita. -Ricambiate i saluti militari, al vostro ritorno- mi intima. -’Portatrici’, vi chiamano. Vi considerano un reparto, e non a torto. Credo sia la prima volta nella storia di un conflitto armato.-
Mi volto verso gli uomini accucciati con i fucili in mano.
I loro saluti rispettosi di poco fa non erano per il capitano.
Erano per me. Per noi. “

cambiare acqua

Cambiare l'acqua ai fiori - Valérie Perrin 

“Che sono le lacrimanze? ” E’ una parola che ho inventato io e che riunisce malinconia, sensi di colpa, rimorsi, passi avanti e passi indietro. Tutte le cose che ci avvelenano la vita, insomma, quelle che ci impediscono di evolvere.” -

C’è molto sapore di Francia in questo libro dall’ambientazione insolita, un cimitero in Borgogna, poi Marsiglia, il Midi, il mare di Provenza, con qualche tocco alla Lelouch di “Un uomo, una donna” di cui l’autrice, ho scoperto, è la moglie.

mencarelli

Tutto chiede salvezza, Daniele Mencarelli

Lo ha proprio meritato il premio appena conquistato, lo STREGA giovani, questo giovane poeta-scrittore. Un diario intimo, un viaggio nell’abisso più profondo dove dramma e poesia coesistono felicemente.
Storia di Daniele, un ragazzo di vent’anni sensibile e fragile, in pieno naufragio esistenziale, e della sua settimana trascorsa in un reparto di psichiatria, sottoposto a TSO (trattamento sanitario obbligatorio).

bambino nascosto

 Il bambino nascosto - Roberto Andò

Storia di un incontro tra due solitudini, di due fughe dal mondo, da vite “sbagliate”. Un uomo e un bambino. Un quasi-padre e un quasi-figlio. Gabriele, un insegnante di musica di mezza età,concertista fallito, intellettuale raffinato, solitario per scelta, omosessuale in incognita,vita appartata tra musica e poesia (Kavafis in dose giornaliera al mattino mentre si rade).

salotto

Le recensioni della Libreria del Tempo

Benvenuti a tutti gli appassionati di libri, vi invitiamo a scriverci quale libro vi ha appassionato, quali sono stati i libri che non vi hanno lasciato dormire la notte, quali vi hanno fatto innamorare. 

Scrivete la vostra recensione e mandatela al nostro indirizzo mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vi aspettiamo numerosi.