vecchie conoscenzeVecchie conoscenze -  Antonio Manzini

Bravo, bravo, bravo Manzini! Divorato in un batter d’occhio, due giorni appena, questo suo ultimo romanzo,decima avventura, che mi pare una delle sue prove migliori. Dietro l’impalcatura del giallo, scrive di amicizia Antonio Manzini, di tradimenti, di solitudine, di bisogni, di sentimenti.
Qui il vicequestore indaga sull’omicidio di un’anziana professoressa accademica e studiosa di Leonardo da Vinci, uccisa nella sua abitazione tra bassezze del mondo universitario e ferite del passato che si riaprono.

superfluiLe recensione degli scrittori- Luca Brunoni racconta le sue letture

I superflui - Dante Arfelli 

Un treno buca l'oscurità del crepuscolo, attraversa la campagna per arrivare in una grande città. Ho deciso di accompagnare Luca nel suo viaggio. Nello scompartimento si chiacchiera - lavoro, politica, le difficoltà del dopoguerra - ma lui non partecipa, guarda fuori dal finestrino. Chissà a cosa sta pensando. Vorrei vederlo entusiasta, ha di fronte una grande avventura: dal suo villaggio di poche anime si sposta a Roma, dove lo attendono un mare di possibilità. Certo, dovrà trovare lavoro, ma in tasca ha una raccomandazione.

labatutQuando abbiamo smesso di capire il  mondo - Benjamin Labatut

Uno strano libro, che cattura, a partire dalla affascinante enigmatica copertina. All’interno, storie vere e incredibili narrate dal suo autore con tutta la curiosità dell’aneddoto, dove, partendo dalla scoperta del blu di Prussia e dalla purezza del suo colore si può arrivare a incontrare il Male Assoluto. Che ha l’odore del cianuro passando attraverso Napoleone, Rasputin, Mary Shelley e Turing…..

last taxi driverLe recensioni degli scrittori- Luca Brunoni racconta le sue letture

Last taxi driver - Lee Durkee 

Diciamo la verità. Appena salito sul taxi di Lou, ti viene voglia di tapparti il naso. E di sederti contro la portiera, perché quella macchia sul sedile è sospetta - qualsiasi cosa sia, meglio non entrarci in contatto.
In più Lou abbandona la strada principale e si infila nei quartieri più malfamati che il delta del Mississippi ha da offrire. "Una scorciatoia" dice lui. Tu intanto speri che la portiera sia ben chiusa. E che il tizio nel pickup alle spalle, al quale Lou ha appena mostrato il dito medio dopo una guerra di clacson, non scenda al prossimo semaforo armato di crick. Lou sembra leggerti nel pensiero: "Tranquillo, ho una pistola."

zuleikaZuleika apre gli occhi - Guzel Jachina

“La vita di un libro non finisce con l’ultima pagina”, recita l’ultima riga dell’e-book appena chiuso, e in effetti sono ancora qui che penso a Zuleika e alla sua vita. Mi ha infatti lasciato un senso di vuoto penoso questo racconto di una vita grama, di continui stenti, messa a durissima prova che però riesce a scaldare il cuore col tepore dei sentimenti autentici. Perché nonostante la crudeltà, la sofferenza indicibile e la cattiveria, la forza dell'essere umano stupisce sempre, nella capacità di trovare un senso alla vita e riuscire ad amarla.

salotto

Le recensioni della Libreria del Tempo

Benvenuti a tutti gli appassionati di libri, vi invitiamo a scriverci quale libro vi ha appassionato, quali sono stati i libri che non vi hanno lasciato dormire la notte, quali vi hanno fatto innamorare. 

Scrivete la vostra recensione e mandatela al nostro indirizzo mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vi aspettiamo numerosi.