logo sito def

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Direttiva 2002/58/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2002, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche (direttiva relativa alla vita privata e alle comunicazioni elettroniche)

Recensioni

Quel che si vede da qui

mariana

Quel che si vede da qui - Mariana Leky

"L'Okapi è un animale assurdo, molto più assurdo della morte, e sembra del tutto sconnesso con le sue zampe da zebra, i fianchi da tapiro, il corpo da giraffa color ruggine, gli occhi da capriolo e le orecchie da topo. L'Okapi è decisamente inverosimile, tanto nella realtà quanto nei sogni funesti di un'anziana del Westerwald".

Quando Selma sogna un Okapi, tutti gli abitanti del suo piccolo paese cominciano a tremare. E si, perché questo suo sogno, avvenuto solo tre volte fino al momento in cui si svolgono i fatti, ha sempre anticipato la morte di qualcuno. A chi toccherà oggi? I più preoccupati sono ovviamente i suoi familiari, e in particolare la piccola Luise, voce narrante di questa storia, che insieme alla sua sgangherata famiglia allargata, costituisce il fulcro di tutta la narrazione.

Luise, Selma, ma anche Peter, Astrid, Martin, Palm, Elsbeth, il Bottegaio, L'Ottico e Marie la Triste (che sarebbe più precisamente bisbetica che triste) compongono un microcosmo perfetto attraverso il quale viene messa in scena l'umana varietà e bizzarria, sempre con grande delicatezza ed empatia. Abbiamo chi è attanagliato da voci interiori che non lo lasciano libero di rivelare un grande amore, chi è eternamente indeciso sul restare o andare, chi è arrabbiato col mondo intero e chi invece di questo mondo ha solo paura e cerca di nascondersi dietro mille superstizioni. È un romanzo lieve e profondo allo stesso tempo, che quando termina lascia una bella sensazione di pace e un sorriso sulle labbra. Ma anche un po' di nostalgia per i suoi personaggi gentili e, in alcuni casi, indimenticabili. Da leggere assolutamente.

salotto

Le recensioni della Libreria del Tempo

Benvenuti a tutti gli appassionati di libri, vi invitiamo a scriverci quale libro vi ha appassionato, quali sono stati i libri che non vi hanno lasciato dormire la notte, quali vi hanno fatto innamorare. 

Scrivete la vostra recensione e mandatela al nostro indirizzo mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vi aspettiamo numerosi. 

Come trovarci

logo sito def

 





Orario Apertura

Da Martedì 
a Venerdì 
09.00 - 12.00
14.00 - 18.30
Sabato  09.00 - 12.00
14.00 - 17.00
Lunedì  chiuso
 

interno libreria

 Dove Siamo

 La Libreria del Tempo
 via San Gottardo 156
 6942 Savosa
 Tel:   +41 91 968 12 02 
 Fax:   +41 91 968 12 03
 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.