logo sito def

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Direttiva 2002/58/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2002, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche (direttiva relativa alla vita privata e alle comunicazioni elettroniche)

Recensioni

Le persiane verdi

persiane verdi

SIMENON, Le persiane verdi


Un uomo di fronte alla morte, o meglio alla paura della morte.
Un uomo in fuga. Da se stesso, dal suo passato difficile segnato da privazioni e stenti oltre che da un ambiente anche fisico ostile, dai sensi di colpa, dalle case in cui aveva abitato, dalle donne che aveva preso e voluto accanto a sé, dai “ricordi che lo investivano a ondate violente che avevano sapore e odore”.

Un mondo di cartapesta, quello di Maugin, attore di successo, ricco e famoso, che apparentemente ha avuto tutto ciò che si può desiderare, fama, donne, una corte di sudditi, una giovane moglie devota, ma inquieto, incapace di dare tregua alla smania che lo ha preso soprattutto dopo la diagnosi infausta comunicatagli da un famoso cardiologo: il suo cuore non regge più.

E allora, tra i rimpianti per le occasioni sprecate, per i sogni ad occhi aperti non realizzati, affogando l’angoscia nell’alcol in una furia autodistruttiva alternata a slanci di dolcezza e generosità, inizia la sua discesa agli inferi, in un crescendo di decisioni scomposte e ambigue, di incubi che lo vedono sotto processo da parte di tutti personaggi che ha incrociato nella sua vita, disposti in fila, fantasmi pronti a condannarlo, incuranti della sua ansia assolutoria .

E il sogno di quiete, di riposo, di un’esistenza finalmente pacificata, simboleggiato dalla casa con le persiane verdi, si allontana sempre più fino al finale, di straordinaria potenza figurativa ed espressiva, in cui cala il sipario sulla vita tormentata di un uomo che ha avuto e perso tutto, e che si scopre drammaticamente impotente nella sua nuda fragilità.

Un Simenon davvero in stato di grazia,capace di scolpire, con grandissima forza introspettiva, un uomo gigantesco nella sua insaziabile sete di rivincita e nella immensa solitudine della sua anima.

 

salotto

Le recensioni della Libreria del Tempo

Benvenuti a tutti gli appassionati di libri, vi invitiamo a scriverci quale libro vi ha appassionato, quali sono stati i libri che non vi hanno lasciato dormire la notte, quali vi hanno fatto innamorare. 

Scrivete la vostra recensione e mandatela al nostro indirizzo mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Vi aspettiamo numerosi. 

Come trovarci

logo sito def

 





Orario Apertura

Da Martedì 
a Venerdì 
09.00 - 12.00
14.00 - 18.30
Sabato  09.00 - 12.00
14.00 - 17.00
Lunedì  chiuso
 

interno libreria

 Dove Siamo

 La Libreria del Tempo
 via San Gottardo 156
 6942 Savosa
 Tel:   +41 91 968 12 02 
 Fax:   +41 91 968 12 03
 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.